TRE GIORNI DI INCONTRI SUL PROGETTO ANKONISTAN

22539909_1696276950406642_8270527032194094442_n

TRE GIORNI DI APPROFONDIMENTO SU ANKONISTAN A CONCLUSIONE DEL PERCORSO DI REPORTAGE PARTECIPATO INIZIATO LO SCORSO FEBBRAIO.

Mentre nella corte della Mole Vanvitelliana è ancora possibile vedere l’allestimento fotografico Ankonistan, siete tutti invitati a partecipare agli ultimi tre incontri pensati come approfondimento sul progetto, insieme ai partecipanti di questo collettivo di esploratori urbani.
Gli incontri si terranno al Museo Tattile Omero (partner) e alla Casa delle Culture di Valle Miano, che ha creduto e realizzato il progetto per promuovere processi di ascolto e auto narrazione come modalità di avvicinamento tra le persone e di conoscenza dei quartieri periferici, come un nuovo punto di vista sulla città.

CALENDARIO:

  • Ti racconto Ankonistan | venerdì 20 alle ore 18.30 | Museo Omero
    I partecipanti al laboratorio che hanno scelto l’audio e la narrazione come mezzo per raccontare l’esperienza leggeranno alcuni loro brani al Museo Tattile Omero
    – Francesco Tavoloni “nella luce delle sei” (racconto di una nottata passata nel mondo delle donne della Pesca)
    – Marco Totti “benvenuti in Ankonistan” (racconto di una amicizia nata all’interno di Ankonistan)
    – Nicola Cucchi “Movimenti (im)prevedibili” (radio documentario con le interviste di alcuni degli abitanti del quartiere degli Archi)
    – Michael Bonelli “Mattaoio”
  • Ankonistan: una pratica di incontro e conoscenza diretta | sabato 21 alle ore 18.30 | Casa delle Culture
    Incontro di approfondimento sulla metodologia sperimentata con alcuni dei professionisti coinvolti durante il laboratorio condotto da Nicola Cucchi del collettivo Ankonistan.
    Ci si confronterà sulla scelta del reportage come strumento di conoscenza dei quartieri attraversati e di indagine del tessuto sociale come tentativo di comprendere meglio, liberi dai condizionamenti, la società complessa di oggi.

    La riflessione verterà quindi sull’interrogativo:
    il reportage può essere utilizzato come pratica efficace per comprendere la complessità del vivere in città e per andare oltre i pregiudizi?
    può stimolare un approccio esperienziale volto a generare un nuovo sguardo sugli spazi urbani e chi li abita?

    Interverranno:
    – I coordinatori e i promotori del progetto
    Giorgio Cingolani, antropologo regista e documentarista recanatese, docente di linguaggio cinematografico presso l’Università di Macerata
    Francesco Conte giornalista e fondatore di Termini TV, canale online specializzato nel racconto dell’umanità che passa e sosta nelle stazioni, che porta avanti un lavoro di esplorazione, collaborando con Council of Europe sul tema dell’inclusività nella narrazione.

    Verranno presentati i lavori di due dei membri del collettivo Ankonistan: Manuela Fratoni  (reportage fotografico sul quartiere di Montirozzo) e Nicola Cucchi ( autore del radio documentario: Movimenti (im)prevedibili con le interviste degli abitanti del quartiere degli Archi)

  • Ankonistan persone e relazioni  | domenica 21 alle ore 18.30 | Casa delle Culture
    Incontro conclusivo di questo percorso, incentrato sul tema delle relazioni che si sono create intorno a questo progetto, un momento di condivisione con i partecipanti al laboratorio sulla loro personale esperienza e sulle relazioni instaurate con le persone incontrate, che saranno ospiti alla Casa delle Culture; a seguire un piccolo aperitivo a conclusione di questo percorso di esplorazione urbana e di crescita umana.Saranno presenti i coordinatori del progetto e i membri del collettivo Ankonistan Rosella Centanni ( reportage fotografico sul quartiere di Vallemiano) e Romina Aguzzi ( reportage fotografico sull’associazione Terzavia Onlus), con alcune delle persone conosciute durante questo progetto.In questa occasione ripartirà Scatti in Biblioteca, iniziativa con la quale Casa Culture  vuole valorizzare questo spazio di cultura e incontri che è la biblioteca, ospitando le stampe e le storie di Vallemiano di Rosella Centanni.

    scatti in biblioteca


L’idea di scegliere il reportage come modalità di conoscenza ed esplorazione dei quartieri degli Archi, Piano San Lazzaro, Montirozzo, Palombella e Valle Miano è del documentarista e film maker Ruben Lagattolla, sviluppata con i fotografi Paolo Zitti e Sergio Marcelli, organizzata e promossa da Casa delle Culture con il patrocinio del Comune di Ancona e in collaborazione del Museo tattile Omero.

Hanno accolto questo invito a viaggiare in casa propria 10 cittadini di Ancona e non solo: Nicola Cucchi, Michael Bonelli, Marco Totti, Francesco Tavoloni, Romina Aguzzi, Marco Blasi, Rosella Centanni, Manuela Fratoni, Stefania De Chirico, Lorenzo Pavani suggestionati dai contributi dei professionisti che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto: Wu Ming 2, Massimo Raffaeli, Francesco Scarabicchi (scrittura) Giovanni Marrozzini e Ignacio Maria Coccia (fotografia), Giorgio Cingolani (antropologia), Alfonso Napolitano (storia di Ancona), Matteo Tacconi e Francesco Conte (giornalismo).

Coordinamento organizzativo e comunicazione: Irene Pezzella – Elisa Cionchetti

 

I commenti sono chiusi.