MISSION

Ci proponiamo nel panorama cittadino e provinciale come un promotore di processi culturali, di socialità, di solidarietà e di cittadinanza attiva, come luogo di approfondimento e spazio di incontro, contenitore di idee e stimoli culturali.
Siamo un’associazione di secondo livello senza scopo di lucro, che raggruppa differenti associazioni del territorio attive in ambito culturale, sociale ed ambientale. Proponiamo ogni anno un calendario ricco di eventi e laboratori, per animare dal basso questo spazio aperto alla città, questo luogo di approfondimento incontro e confronto. Mostre, proiezioni, convegni, presentazioni, seminari, workshop e molto altro nascono su proposta delle associazioni della Casa ma anche di gruppi informali e cittadini.
Le sinergie all’interno della Casa consentono una attività costante di progettazione e collaborazione con Enti pubblici e privati.

Continuiamo a perseguire l’obiettivo originario di recupero e trasformazione dell’area dell’Ex Mattatoio pubblico di Ancona in un innovativo centro culturale polifuzionale per residenti e non residenti, stimolo creativo e di dialogo tra e per tutte le generazioni e le culture.
In quest’ottica sosteniamo le attività dei nostri soci accompagnandoli nella definizione e lo sviluppo di progetti condivisi, e contemporaneamente siamo aperti ad accogliere proposte ed idee di chiunque voglia mettersi in gioco: cittadini, artisti, operatori culturali, associazioni.
Se sei un’associazione e condividi i nostri valori, scopri qui come inviare la proposta di adesione!



PROGETTUALITA’ CONDIVISE

Dal 2011 Casa delle Culture esprime una sua progettualità condivisa e promossa da tutte le associazioni che ne fanno parte e che ha portato alla partecipazione a bandi regionali e nazionali lanciati da enti pubblici e privati affacciandosi anche alla dimensione europea.
Il filo conduttore che accomuna ogni progetto, ideato e realizzato, è l’esigenza di porre attenzione alla dimensione della partecipazione dei singoli e delle associazioni, allo sviluppo della comunità e alla rigenerazione di spazi pubblici e comuni nell’ottica di aprirsi alla città come centro culturale polifunzionale, luogo d’incontro e socialità.
Tra i progetti menzioniamo:

“Cosmoteca, Piattaforma di Cittadinanza globale” (2013/2014) co-finanziato dalla Regione Marche, Assessorato alle Politiche Giovanili, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, con la Biblioteca Benincasa di Ancona tra i partner

Una piazza per Vallemiano“ (2015/2016)  progetto vincitore del Bando “C’ENTRO ANCH’IO” della Coop Adriatica, che vede come partner l’Amministrazione Comunale ed ha come obiettivo è la ricostruzione dell’identità del quartiere attraverso attività che favoriscano un processo di recupero della socialità: passando per la riqualificazione di luoghi simbolo a partire proprio dal Mattatoio e dal suo piazzale, animandolo attraverso attività artistiche e socio-culturali, di cui i cittadini del quartiere possano essere i protagonisti.

“Cdc Uploades” (2016/2017) progetto vincitore del bando “FUNDER35, l’impresa culturale che cresce” della Fondazione Cariplo: Casa delle Culture è stata selezionata a tra le migliori 4 imprese giovanili che operano in campo culturale della Regione Marche.

cdc

LA NOSTRA STORIA 
Casa delle Culture muove i primi passi nel 2007, l’anno in cui il comune di Ancona affida all’associazione degli spazi ristrutturati che un tempo ospitavano la cella frigorifera del Mattatoio comunale di Vallemiano. Ma la nostra storia parte già nel 2003 quando alcune associazioni iniziano a condividere la necessità di uno spazio dedicato alla cultura, autogestito e aperto alla cittadinanza; iniziano quindi ad organizzare riunioni al circolo culturale Laboratorio Sociale in via Cialdini. Nello stesso anno l’amministrazione comunale approva un piano di recupero dell’area dell’ex Mattatoio e gli spazi ristrutturati vengono concessi alla Casa delle Culture grazie all’iniziativa del gruppo promotore.
Sin dall’inizio di questa avventura la Casa delle Culture è stato un contenitore culturale animato dal basso, un punto di snodo dove esperienze, progetti, proposte possono confluire, contaminarsi e ripartire per nuove strade.

Qui è possibile leggere il nostro STATUTO

I commenti sono chiusi.