Incipit – narrazioni di comunità

 

 

 

 

 

INCIPIT Narrazioni di comunità

Incipit è il progetto di Casa delle Culture vincitore del Bando nazionale “Biblioteca casa di quartiere”, piano “Cultura Futuro Urbano” con cui il Ministero per i Beni artistici, culturali e per il turismo (Mibact) ha finanziato 45 progetti che mirano a diversificare e ampliare l’offerta culturale delle biblioteche.
Casa delle Culture si è posizionata tredicesima con il progetto “INCIPIT Narrazioni di comunità” ideato con le associazioni Sineglossa Creative Ground, Pepe Lab, Arci Ancona, Yukers, SCG srl, Biblioteca Comunale Benincasa del Comune di Ancona e il comitato di quartiere di Vallemiano.

Incipit è un progetto articolato che vuole riaffermare la centralità delle biblioteche di quartiere offrendo servizi ed iniziative che possano migliorare la qualità della vita e delle relazioni all’interno di Vallemiano, in cui operiamo da anni, e dei quartieri limitrofi.
Le attività che verranno attivate all’interno del progetto si articoleranno intorno a tre aree principali, servizi, formazione e relazioni, che verranno sviluppate e riempite di senso insieme al quartiere grazie ad un percorso di partecipazione con il quartiere coordinato dall’associazione Yukers.

SERVIZI

I nuovi servizipensati per creare un ponte tra la biblioteca e il quartiere di Vallemiano, sono:
– il servizio di Portierato di quartiere:una persona dedicata a rispondere alle piccole necessità condivise dagli abitanti, le cui attività principali andranno individuate insieme, per rispondere a semplici bisogni in maniera gratuita, come ad esempio ricevere pacchi o ritirare la spesa (a cura di Casa delle Culture);
il servizio di prestito libri diffuso e Furgolibro: un furgone sarà attrezzato ad hoc come biblioteca mobile per raggiungere le zone della città nelle quali i servizi culturali sono più carenti, con lo scopo di far uscire la biblioteca dalle proprie mura ed avrà come target principale quello dei “piccoli lettori” (a cura della Biblioteca Comunale Benincasa di Ancona.

 

FORMAZIONE

Da dicembre fino a maggio 2020 la Biblioteca ospiterà iniziative di formazione per la crescita professionale e personale (a cura di Casa delle Culture):
– percorsi di alfabetizzazione informatica per avvicinare utenti meno esperti all’utilizzo delle nuove tecnologie;
– percorsi di avvicinamento alla lettura in ambiente digitale per favorire la diffusione della conoscenza del sistema MLOL (Media Library on line – una piattaforma di prestito digitale con la più ampia collezione di contenuti aperta a tutte le biblioteche afferenti il sistema bibliotecario nazionale);
percorsi di potenziamento delle soft skills e di sviluppo dell’auto imprenditorialità.

 

RELAZIONI

Parallelamente a tutte queste attività formative ed aggregative verrà attivato sin da subito un percorso di dialogo col quartiere, i suoi abitanti e le persone che ci lavorano e transitano abitualmente. Questa fase centrale di progetto si articolerà in:
– un laboratorio di artigianato condiviso con cui gli abitanti verranno coinvolti per riscoprire tramite l’artigianato i suoi tratti identitari ed un laboratorio di phototelling di quartiere, un’indagine fotografica sugli abitanti e le relazioni con lo spazio pubblico e la biblioteca (a cura dell’associazione Pepe Lab)
– Aperitivi di idee per sostenere lo sviluppo delle capacità e del potere decisionale degli abitanti nella comprensione della propria situazione  e del contesto in cui vivono per disegnare e mettere in pratica il cambiamento desiderato (a cura dall’associazione Yukers);
– ciclo di letture ad alta voce, dal titolo 250 Hertz, tenute da performer professionisti e dislocate in varie location di Vallemiano, da individuare insieme al quartiere;
– IAQOS intelligenza artificiale di quartiere: Vallemiano sarà il primo quartiere della città di Ancona ad assistere alla nascita di un’intelligenza artificiale applicata a processi di rigenerazione urbana (a cura dell’associazione Sineglossa).

A maggio 2010 il progetto si concluderà con una festa di quartiere – Hip Nic goes to Vallemiano, (a cura di Arci Ancona) durante la quale verrà restituito alla città quanto realizzato insieme al quartiere con il progetto “Incipit” e quanto realizzabile nel periodo successivo grazie alle buone pratiche che speriamo di attivare insieme in questi mesi. 

Tutte le iniziative ed i laboratori di quartiere sono gratuiti ed aperti alla partecipazione di cittadini, degli abitanti e dei commercianti del quartiere, e di quanti vorranno apportare il proprio contributo per riscoprire tratti identitari di Vallemiano, individuare questioni di interesse comune, approfondire idee di sviluppo future per la biblioteca della Casa delle Culture.

La descrizione delle singole attività e dei laboratori, e gli aggiornamenti riguardanti il progetto saranno comunicati progressivamente nella sezione NEWS di questo sito e sulla nostra pagina facebook.

Per aderire a contribuire attivamente a questo percorso condiviso è possibile scrivere una mail a info@casacultureancona.it dando la propria disponibilità ad essere contattati.

Concludiamo e vi invitiamo a partecipare prendendo a prestito lo slogan del bando del Mibact

Perché la cultura crea bellezza

I commenti sono chiusi